Life: cos’è l’essere umano senza passioni, senza sogno, senza ideali?

Sempre più spesso, ultimamente, mi sono chiesto se la mia indole a vivere le cose più di cuore che di testa sia un limite. So che non lo è in assoluto, ma forse lo è oggi, in una città dinamica come Milano… Mi chiedo se i rapporti umani, il credere in qualcosa di più alto (e non parlo di dio), l’affezionarsi a un’idea, il farsi guidare nelle scelte di ogni giorno da quel qualcosa che provi sia in realtà un punto a sfavore. Sarebbe forse meglio puntare su se stesso, con un pizzico di individualismo e cercare solo di ottenere “l’ottimo” (inteso nell’accezione macro economica). Forse avere ideali non è roba da XXI secolo. Forse credere nella Democrazia, nei diritti contrappesati dai doveri (di cui spesso nessuno parla), nel Progresso, più in generale nell’Uomo non solo non è di moda… è addirittura perverso (se ti va bene), altrimenti infantile o stupido. Mi capita spesso di parlare di quanto sia importante, ad esempio, esercitare il diritto di voto o, più banalmente, quanto sia importante questa o quella istituzione repubblicana. Simboli, certo, ma anche totem di quello che siamo diventati in millenni di errori e barbarie. Parlando con la gente mi sembra quasi che uno tsunami di rassegnazione e cinismo abbia colpito (quasi) tutti i miei contemporanei, almeno in Italia. In queste situazioni, quando il discorso è tutto non vale niente, a parte se stessi ovviamente, sapete cosa faccio? Mi taccio. Mi chiudo in un silenzio che non vuole polemica. Ho superato i 70 e non ho più voglia di fare battaglie. Accetto chi la pensa diversamente, a volte amo quelle persone! Ma io non sono così. Poi ieri sera, prima di dormire, vedo uno spot televisivo e sento le seguenti parole. Mi hanno squarciato il cuore. Grazie Faber. “Io penso che un uomo senza utopia, senza sogno, senza ideali vale a dire senza passioni, senza slanci… beh sarebbe un mostruoso animale fatto semplicemente di istinto e di raziocinio. Una specie di cinghiale laureato in matematica” (Fabrizio De André).

E’ sempre tempo di Coaching!

Se hai domande o riflessioni da fare ti invito a lasciare un commento a questo post: sarò felice di risponderti oppure prendi appuntamento per una sessione di coaching gratuito

0

Aggiungi un commento


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.