Life: non è semplice essere se stessi…

Non solo perché ognuno di noi ha sperimentato, almeno una volta nella propria vita, la paura di essere giudicati, di non essere accettati dagli altri e di non reggere il confronto con l’esterno, ma perché accettarci per come siamo apre anche il confronto con noi stessi. La grande compositrice statunitense Dorothy Fields scrisse: “Non importa dove corro, finisco sempre per incontrare me stessa.” Un po’ di tempo fa girava sul web un video, realizzato dalla Ditch The Label, che mostrava la triste verità dietro alle foto di Instagram e raffigurava in modo abbastanza realistico e inquietante, il confine labile tra finzione e realtà. Nello spot si vede una ragazza che si sveglia triste e struccata che va in bagno per truccarsi e scattarsi la foto ideale, poi un ragazzo che si scatta un selfie facendo credere di aver percorso tanti chilometri in bicicletta, mentre in realtà è appena sceso dalla macchina. Il video lascia un po’ di amaro in bocca: rappresenta un chiaro esempio di come spesso l’autenticità venga messa in disparte in nome di una finta realtà a cui sempre più persone aspirano. Che fare dunque? Vi propongo un piccolo esercizio da svolgere quotidianamente. Come sai, le nostre giornate sono un susseguirsi di scelte. Ma quante di queste ci corrispondono in tutto e per tutto? Proviamo a dedicare un pensiero a qualche scelta che ci capita durante la giornata e poniamoci questi quesiti: Perché sto facendo questa scelta? Quale dei miei valori o bisogni soddisfa? È in linea con i miei progetti? C’è una scelta che mi corrisponde più di questa? Quale? Sembra un esercizio davvero semplice, ma rappresenta un primo importante passo per accertarci che quella che abbiamo appena fatto sia davvero la scelta giusta per noi. È difficile controllare ogni nostro singolo pensiero “non autentico”, soprattutto oggi che la società, con i suoi canoni che vanno a premere contro paure e insicurezze, ci porta spesso a creare delle maschere inconsapevoli e involontarie. Tuttavia, possiamo rendere il più possibile autentiche le nostre scelte, abituandoci ad ascoltarci con maggiore attenzione. La stessa cosa vale per gli altri. A nessuno piace avere a che fare con la menzogna, con il non riuscire a sapere come sia in realtà l’altra persona. Questo vale in famiglia, tra colleghi, con il proprio partner, con gli amici. Pertanto, se è vero che preferiamo trascorrere il nostro tempo con le persone che ci fanno sentire a nostro agio, permettendoci di essere autentici, è altrettanto vero che sono le persone autentiche quelle che “non ci spaventano”, che sembrano davvero un libro aperto. Chi è autentico ci regala la sua essenza più pura, senza riserve e senza filtri. L’autenticità rappresenta anche un valore che viene sempre più richiesto, in una società dominata da fake news che distorcono la realtà. Per riflettere sul tema dell’autenticità, eccovi alcune domande che ognuno di noi può porsi, in forma scritta o anche solo mentalmente: Cosa significa Autenticità per te? Che interpretazione dai a questa parola? Cosa credi, pensi, senti a proposito della tua autenticità? Cosa hai imparato da piccolo sulla tua autenticità? Come ti parla questa qualità, cosa ti dice di te? Quando, in passato, ti sei sentito molto autentico? Lo hai trovato semplice o complesso? Com’è presente l’autenticità nelle diverse aree della tua vita? Nel tuo team di lavoro? Perché è importante? Come cambierebbero le cose se fossi più autentico in questo momento della tua vita? Come cambierebbero le tue relazioni? Come cambierebbero le tue relazioni di coppia, in famiglia, nell’amicizia e sul lavoro? Come cambierebbe il tuo lavoro? Come cambierebbero le tue finanze? Come cambierebbe la tua salute? Come puoi essere più autentico? Essere autentici significa essere generosi e coraggiosi, aperti e sinceri, sicuri e vulnerabili, significa essere tutto e il contrario di tutto. Significa darci la possibilità di esplorare ogni singola e minima sfaccettatura di ciò che vive dentro di noi…

E’ sempre tempo di Coaching!

Se hai domande o riflessioni da fare ti invito a lasciare un commento a questo post: sarò felice di risponderti oppure prendi appuntamento per una sessione di coaching gratuito

0

Aggiungi un commento


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.