4. Come Migliorare la Propria Vita

(Parte quarta)

…migliorare Te stesso grazie agli Altri.
Sbarazzati delle amicizie tossiche. A volte, è difficile capire che le persone che ci circondano, anche quelle a cui vogliamo bene, non ci permettono di avanzare. Nella tua vita c’è qualcuno che ti fa sentire sfinito e risucchia tutte le tue energie? Probabilmente, è un rapporto tossico. Certo, è strano e complicato mettere fine a un’amicizia, ma devi farlo. Non ti sta dando alcun beneficio. Ti sta solo trascinando verso l’infelicità. Non è difficile capire quali sono le amicizie tossiche, e in fondo lo sai. Quando sei con queste persone, non ti diverti. Quando vanno via, ti lasciano l’amaro in bocca, emozioni confuse. È come se la vita diventasse più buia dopo il loro passaggio. In altre parole, perché continuare a frequentarle?
Individua gli aspetti positivi della gente che ti circonda. È fin troppo facile lamentarti del fastidio che ti arrecano familiari/partner/amici/coinquilini. A quel punto, finisci per spettegolare e dire peste e corna alle spalle degli altri. Provi rancore quando dimenticano di cambiare la carta igienica, odi quella certa espressione stampata sempre sul loro volto. In realtà, però, magari sono persone meravigliose. Tendiamo a trascurare le splendide qualità degli altri perché le cose negative risaltano molto più facilmente. Concentrarti sugli aspetti positivi può arricchire sicuramente di più la tua vita, anche se, tecnicamente, niente è cambiato. Prenditi un minuto per ricordare le caratteristiche che ti hanno attirato a loro. Sono divertenti, gentili, sagaci, intelligenti o onesti? Sanno fare una torta al cioccolato buonissima? Ricordano sempre di videoregistrare il tuo programma televisivo preferito? Non ridono quando ti rimane del cibo incastrato tra i denti? Esatto. Non tutti fanno queste cose!  Cerca di essere più affettuoso. Tu sai quanto bene vuoi ai tuoi parenti e amici, però potrebbero iniziare a dimenticarlo a un certo punto. Se ti comporti in maniera più affettuosa, riceverai più amore in cambio. La tua vita sembrerà più appagante e bella di conseguenza. Ricevere più abbracci sicuramente ti permette di migliorarla. Il contatto fisico fa stare bene tutti. Scrivi una lettera a un amico lontano. Gli anni passano, e sembra che scorrano sempre più veloci. Tra un problema quotidiano e l’altro, lasciamo che le nostre amicizie scompaiano, smettiamo di dare importanza a quelle cose per cui non abbiamo mai tempo. Prenditi però una pausa e scrivi a un amico che si è trasferito (o magari sei tu a essertene andato). La posta classica ormai è sempre meno comune, quindi mandagli una lettera vera e propria. Sarà felicissimo di riceverla, e tu ti sentirai bene per esserti fatto vivo. Quando socializziamo, le nostre menti ne beneficiano. Se il cervello degli esseri umani non fosse programmato per vivere a contatto con gli altri, come sopravviveremmo? Di conseguenza, più ti sforzi, più si allargherà la cerchia di amici. A quel punto, potrai contare su più persone e la tua vita migliorerà. Sono le piccole cose che fanno la differenza. Conosci altra gente. Ok, hai ritrovato una vecchia amicizia, ma ora è arrivato il momento di ravvivare la tua cerchia di conoscenze trovando nuovi amici. Puoi farlo ogni giorno, e basta un piccolo sforzo. In seguito, ti sentirai incredibilmente appagato, per non parlare del fatto che avrai imparato qualcosa o ti sarai fatto una risata. Parla con la cassiera. Fermati a chiacchierare con il tuo nuovo vicino. Avvicinati a quel collega di lavoro silenzioso. Le opportunità sono ovunque! Se non hai idea di come iniziare, prova a sconnetterti prima. Hai capito bene: sconnettiti per ritrovare una connessione umana. Metti via il cellulare, togli le cuffie, smetti di controllare l’e-mail ogni cinque minuti e inizia ad affrontare la vita vera. È l’unico modo che hai per riconoscere la gente e le cose intorno a te, e beneficiarne. È l’unico modo per ottenere vantaggi praticamente da tutto. Il tuo telefono (e i suoi giochini) è veramente più interessante delle persone che ti circondano? Fai buone azioni. Diciamo sul serio. Hai presente la frase “È meglio dare che ricevere”? Beh, è vera, verissima. Fai qualcosa di buono per gli altri e la tua vita migliorerà non poco. Ti sembrerà di aver fatto un gesto importante. Otterrai qualcosa. Avrai un impatto sulle vite altrui per migliorarle. Insomma, i vantaggi sono tanti. Migliorare la vita di un’altra persona ti permette anche di migliorare la tua. Apparentemente, non sembra tanto logico, ma in effetti è semplice ed efficace. Inoltre, sapere che il mondo è un posto migliore grazie a te non può che arricchirti. Vuoi qualche esempio? Aiuta il tuo vicino anziano a portare le buste della spesa. Un amico ha tre figli e sono tutti pieni di impegni? Offriti di passarli a prendere a scuola. Lascia una bella mancia alla cameriera che studia all’università. Se qualcuno ti fa un favore, assicurati di ricambiare. Fai volontariato. In pratica, questo significa fare più buone azioni. Invece di fare dei favori qui e là, prenditi degli impegni settimanali per dedicarti al volontariato (ma comunque dovresti aggiungerlo alle buone azioni che fai già di tuo!). Vai al rifugio di animali della tua città, aiuta i senzatetto, dai una mano in una scuola o un ospedale. Chiedi cosa puoi fare per renderti utile. Sarebbero folli se rifiutassero il tuo appoggio. Non c’è modo migliore per passare il proprio tempo. Un’ora alla settimana fa la differenza. Se stai pensando “E io cosa ci guadagno?” (oltre a stare in pace con te stesso), ricorda che queste esperienze arricchiscono il curriculum, o avrai qualcosa di cui parlare. Tante persone lavorano, hanno una famiglia, viaggiano, leggono e trovano del tempo per andare in palestra, ben poche aggiungono il volontariato a tutti questi impegni.
Consigli.  Se qualcuno ti dà un consiglio, non devi ascoltarlo a tutti i costi. Invece, valutalo in relazione alle tue esperienze e cerca il maggior numero possibile di soluzioni alternative. Ricorda che nessuno è perfetto. Il segreto è stare bene nella tua pelle. Le persone sono creature sociali. Tuttavia, non devi essere estroverso e socializzare con chiunque se per natura sei introverso. A ogni modo, se ti senti isolato, ti conviene esercitare certe competenze sociali per avvicinarti alle persone e mostrarti più affettuoso ed empatico. La comfort zone parte dalla nostra testa. Per essere sicuro di fronte agli altri, devi credere in te stesso. Prova a specchiarti e regalati dei complimenti specificando cosa ti piace di te. Dopotutto, se non hai una buona autostima, nessuno potrà dartela. Ricorda di non andare alla disperata ricerca di approvazione, e non essere arrogante. La vera sicurezza in se stessi è silenziosa ma potente: gli altri la ammirano spontaneamente, non è necessario ostentarla. Avvertenze. Se ci fosse un problema, rimedia il prima possibile. In ogni caso, se non ci sei riuscito per un motivo o per un altro, concediti del tempo per correre ai ripari e prendere decisioni migliori nel presente e in futuro. Mai e poi mai vivere nel passato. Ti trattiene dalla maturazione della tua identità attuale e ti impedisce di fare amicizia. Non ostentare in giro la tua perfezione, e non dire che stai cercando di raggiungerla. Tuttavia, puoi raccontare che ti stai impegnando per cambiare la tua vita. Non contare troppo sull’approvazione altrui e non avere aspettative. Devi essere sicuro delle tue scelte, non cambiarle perché gli altri non sono d’accordo. A volte, concederti uno sfizio non è una cattiva idea. Tuttavia, non farlo quando le esigenze degli altri devono venire prima: questo ti farebbe sembrare arrogante ed egocentrico. Non esagerare. I cambiamenti personali richiedono tempo. Obbligarti a cambiare prima di essere pronto alla fine sarà inefficace. Non puoi aspettarti di ottenere tutto quello che vuoi nella vita. Non solo è poco realista, è anche illogico. Ciononostante, puoi impegnarti per migliorare la tua esistenza e quella degli altri decidendo di lavorare sodo. Sii frugale negli ambiti della vita che lo esigono. Il primo esempio che ci viene in mente è la gestione delle finanze, ma la morigeratezza può essere necessaria anche in altri casi (come quello che dai e che ricevi dalla gente)…
(fine)

“E’ sempre tempo di Coaching!” 


Se hai domande o riflessioni da fare, ti invito a lasciare un commento a questo post: sarò felice di risponderti oppure prendi appuntamento per  una sessione di coaching gratuita

0

Aggiungi un commento


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.