A proposito di domande: eccoti sei domande potenti, per ripartire con motivazione…

Per definire o “risuscitare” lo Scopo, la Visione e la Motivazione profonda nella vita personale, ricordati un episodio in cui ti sentivi forte e motivato, nulla ti fermava e riuscivi a raggiungere il risultato desiderato? Cos’hai fatto? Pensato?

Ecco cosa fa un coach per renderti consapevole delle tue risorse interne: fa domande aperte e potenti, mettendoti nello stato migliore per poter tirare fuori il meglio di te. Siamo esseri umani che dialoghiamo tantissimo con noi stessi. Saper gestire il proprio dialogo interiore e fare domande in un certo modo, ci aiuta ad ottenere il massimo da noi (piuttosto che l’esatto contrario). Durante tutta l’evoluzione e l’innovazione umana, ed a maggior ragione nel mondo attuale, così come già evidenziato in un precedente post, siamo significativamente influenzati dalle domande che ci poniamo, in modo da affrontare determinate azioni quotidiane, in maniera più efficace e produttiva, piuttosto che crogiolarsi nella pigrizia. Auto analizzarsi fa bene per renderci consapevoli e per porre un rimedio immediato senza far passare del tempo. Del resto solo l’analisi non basta: occorre fare domande, perché a “domanda il cervello risponde” prima di passare all’azione. So che è più semplice a dirsi che a farsi, ma sono convinto che sia un ottimo strumento per risollevarti. Porti domande nei momenti “decisivi” della tua vita, fa sicuramente la differenza su ciò che costruisci o hai costruito in passato. Purtroppo a volte ci dimentichiamo di come fare le domande. Altri sono diventati troppo pigri per porsele. E altri ancora potrebbero non aver avuto molte opportunità di sollevare questioni o, peggio, hanno paura di farlo. Ma perché? I motivi sono molti e le esperienze individuali hanno un ruolo fondamentale: l’istruzione ricevuta, lo stile di vita e i contatti di cui ci circondiamo, spesso non ci hanno messo nelle condizioni di saper imparare dall’esperienza. Inoltre, tendiamo spesso a trattare argomenti in maniera superficiale, oppure ci poniamo le domande sbagliate (ad es. le cosiddette domande chiuse) che non sono in grado di mettere in discussione pregiudizi, paure o convinzioni derivati da esperienze negative. Al contrario, imparare dall’esperienza (usando domande potenti e aperte) ci permetterebbe di trovare idee e soluzioni creative, motivanti e che siano in grado di coinvolgerci. Ma quali potrebbero essere delle domande che stimolano una riflessione creativa e proattiva?

Ti propongo sei domande potenti, utili da usare per gli aspetti personali ripartire con motivazione:

IL PERCHÉ?
Se utilizzato prudentemente, questa potrebbe essere una buona prima domanda da porsi. Infatti è la domanda che induce a riflettere sullo SCOPO, LA VISIONE E LA MOTIVAZIONE PROFONDA che sarebbe utile esplorare prima di partire per qualsiasi attività o addirittura ripartire.

Esempi: “Perché sto facendo quello che faccio?” “Perché lo voglio fare……? “Perché ho costruito tutto questo?”

IL PERCHE’ NO?
E’ molto di più che il contrario della domanda “Perché?”. Aiuta a individuare e superare le resistenze. Quelle interne e/o le obiezioni di altri che sfidano il tuo pensiero e le idee.

Esempi: “Perché non fermarsi proprio ora?” “Perché non ho scelto quello piuttosto che questo?” “Perché non provo un’altra strada, piuttosto che rimanere ferma?”

IL “…E SE”? E se no?
Queste domande ti portano ulteriormente a prendere delle decisioni. Rendono le idee più chiare e ti avvicinano ad una possibile realizzazione. Inoltre aiutano a scoprire qual è la risposta e/o la soluzione più adeguata ad una difficoltà.

Esempi: “E se riuscissi a farlo come x oppure y come sarebbe?” “E se i soldi non fossero un problema, cosa farei?” “E se non seguo questa proposta cosa accadrebbe?” “E se non volessi accettare ciò che mi/ci accade, cosa posso aspettarmi?” “E se volessi cambiare qualcosa di me, cosa cambierei?”

IL COS’ALTRO?
Questa è una domanda importante di cui spesso ci si dimentica. Eppure è una domanda chiave, in quanto ti spinge a cambiare il tuo punto di vista radicalmente. Ti aiuta a riflettere su diverse opzioni e sulle possibili alternative. Stimola a pensare in termini più coraggiosi.

Esempi: “Cos’altro posso fare?” “Cos’altro avrebbe fatto (il nome di una persona che stimate profondamente)?” “Cos’altro posso migliorare…?” “Che altro si aspettano gli altri da me?”

IL COME? 

Questa è la domanda che ti conduce alla conclusione della nostra piccola analisi. Di solito è anche la più difficile, in quanto ti induce a passare dal “pensiero creativo” a quello “esecutivo e decisionale”.

Esempi: “Come posso migliorare questo aspetto della mia vita?” “Come posso migliorare questa abitudine?” “Come posso ottenere di più e di meglio?” “Come avrebbe fatto (il nome di una persona che stimi profondamente)?”

Il CHI ed il QUANDO?
Infine, per garantire l’attuazione delle tue risposte, idee e concetti, è opportuno porsi queste due serie di domande. (Nota bene: non usare mai alcuna domanda chiusa prima di questa fase del processo di valutazione).

Esempi: “Chi mi potrebbe aiutare per questo?” “Chi potrebbe aver già risolto un problema simile?” “Chi potrebbe essere più motivato/qualificato per aiutarmi?” “Quando è opportuno che accada….?” “Quando posso agire?” “Per quando vorrei fosse concluso?”

Purtroppo, porre le domande giuste non è una competenza che viene insegnata nelle scuole. Sicuramente seguendo questo MODELLO, inizierai a sviluppare un processo di controllo dei fatti e potrai sviluppare una nuova VISION che ti aiuti a superare la paura del fallimento. Inoltre, potrai aumentare le soluzioni ad un problema o ad un obiettivo personale, e nei casi che lo richiedono, ti aiuterà a scoprire ciò che vuoi veramente fare o addirittura cambiare della tua realtà. E’ un momento molto potente e aiuta a innescare miglioramenti e innovazioni. Mi rendo conto che trovare un momento per porsi delle domande, non sia facile e può essere visto come una perdita di tempo, o una distrazione dalle cose da fare. Solo sapendo: il dove andare, il come andarci e soprattutto quali sono le tue risorse interiori che ti sosterranno, otterrai la spinta per aiutarti a raggiungere risultati e cambiamenti molto velocemente.

Con questo articolo ti offro alcune domande che possono esserti utili nel tuo percorso di crescita personale. Se ritieni che possano essere utili, ti chiedo di condividere questo articolo…

E’ sempre tempo di Coaching!”

Se hai domande o riflessioni da  fare ti invito a lasciare un commento a questo post: sarò felice di risponderti oppure prendi appuntamento per una sessione di coaching gratuito

0

Aggiungi un commento


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.