AVERE A CUORE IL “SE”: LA CRESCITA PERSONALE

Si, sente spesso dire che: “il treno passa una volta sola nella vita “… ribadendo anche così il concetto che la vita e fatta da attimi che fuggono, credo che  ricorderete tutti il famoso detto latino  “carpe diem”.

Personalmente pur avendo coscienza che nella vita ci sono ‘attimi imperdibili’, credo che il viaggio esistenziale di ognuno di noi… vista la lunghezza del viaggio, ma direi ancor meglio  soprattutto la complessità delle situazioni che durante questo viaggio dovremo affrontare, richiede molto di più che tentare di prendere al volo qualche “attimo fuggente” …necessita di un percorso  basato sulla Crescita Personale di ognuno di noi …rispetto alle varie stagioni (…o si potrebbe anche dire: le varie Stazioni che il nostro viaggio raggiungerà una dopo l’altra).

In verità, la Crescita Personale che compiremo è un insieme di mezzi impiegati per realizzare dei cambiamenti positivi, anche parziali, in noi stessi e nella propria nostra esistenza sviluppando: maggiore consapevolezza, superamento di alcune situazioni vissute come limitanti, sviluppo di alcune attitudini. La Crescita Personale si occupa quindi della vita dell’individuo nel presente e nel futuro (… non scordando certo il passato)  e si basa sulla fiducia di una trasformazione positiva accessibile di volta in volta che si avanziamo nella nostra vita.   La Crescita Personale è diventata nel tempo …una vera e propria branca delle Scienze Umane e, anche se non si è mai costituita in disciplina scientifica, trae molti dei suoi princìpi essenziali dalle Scienze Psicologiche. In particolare, in tempi recenti, il  nuovo modello psicologico, ad esempio “La Psicologia Positiva” di Martin E.P.Seligman, studiando i fattori interni ed esterni che concorrono nella percezione del benessere interiore, vede nella gestione delle emozioni e nello sviluppo di qualità e abilità, fattori soggettivi che concorrono efficacemente nella crescita interiore delle persone. La Crescita Personale è un processo evolutivo sul quale l’individuo può influire attraverso le sue scelte e le sue strategie d’azione; scelte e strategie che possono essere calibrate verso una maggiore efficacia di risultato, imparando nuove informazioni, sviluppando la propria consapevolezza personale, utilizzando tecniche mirate. La persona è vista nella sua interezza di corpo, mente, emozioni; informazioni, tecniche ed esperienze evolutive sono quindi proposte interagendo con tutti questi livelli. Oltre alle esigenze specifiche che portano la persona a intraprendere un percorso di Crescita Personale, sono considerati anche ulteriori obiettivi: lo sviluppo del sentimento della propria unicità; la stabilità, cioè l’interiorizzazione delle attitudini e degli strumenti che facilitano la cura di se; lo sviluppo della capacità di auto-motivazione alla responsabilità del ben-essere della propria esistenza; l’autonomia, come abilità di gestione autonoma di bisogni e di circostanze. La Crescita Personale, o Sviluppo Personale, è il processo attraverso il quale un individuo sviluppa la capacità di introspezione e di elaborazione; un senso di responsabilità, – inteso come “avere a cuore”, non come “dovere” -, del prendersi cura di sè a svariati livelli; una maturità emotiva che nasce dalla consapevolezza e dalla capacità di gestire in modo soddisfacente la propria vita di sensazione; autonomia, non assoluta ma relativa, in rapporto alle condizioni e circostanze esterne. L’idea che sta al centro della Crescita Personale è che favorire l’accrescimento delle attitudini, qualità e talenti personali, sia una strategia fondante per il senso del valore e dell’efficacia personale, ulteriori aspetti che hanno una funzione chiave nel senso di ben-essere personale. Nella Crescita Personale sono state definite anche sette attitudini specifiche, funzionali al “principio attualizzante” (Psicologia Umanistica – Carl Rogers), riconciliazione col corpo e il sentire, responsabilità verso il proprio benessere, senso del valore di se, flessibilità mentale, ottimismo, rapporti interpersonali soddisfacenti, capacità di assertività. Anche queste attitudini, in maggiore o minor misura patrimonio di tutti, possono essere sviluppate e messe al servizio del proprio ben-essere. I metodi e le tecniche, disponibili oggi per un percorso di Crescita Personale, sono moltissimi; è importante scegliere in modo attento, ricordando che oltre agli approcci, l’altro fattore da considerare con attenzione è il professionista che li propone. L’interesse per il metodo proposto e fiducia verso chi lo propone sono due buoni indicatori, anche se non completano ovviamente in assoluto il quadro. Oltre che sul metodo e sul professionista, un’altra riflessione necessaria è sui tempi: se un percorso di ristrutturazione del profondo, competenza esclusiva della Psicoterapia, richiede necessariamente alcuni anni, un percorso di Crescita Personale mirato a obiettivi specifici (percorsi di Coaching), può impegnare qualche mese. Sottolineo qualche mese comunque, non pochi giorni.

Anche in un momento storico di benessere materiale e di grandi scambi comunicativi come quello attuale, esistono comunque difficoltà personali e sociali. Investire nella Crescita Personale, spostando l’attenzione da fuori a dentro se stessi, per poter ritornare alla propria vita e al mondo con risorse maggiori, con l’ausilio di un Mental Coach è una direzione accessibile e auspicabile…

“E’ sempre tempo di Coaching!”

 se hai domande o riflessioni da fare, ti invito a lasciare un commento a questo post: sarò felice di risponderti oppure: prendi appuntamento per una sessione di coaching gratuita

0

Aggiungi un commento


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.