Istruzioni pratiche per diventare un guerriero…

(seconda parte)

Un ulteriore post per chi vuole diventare un “guerriero moderno” ed affrontare la vita con determinazione…

Il più grande piacere nella vita è contraddire

chi diceva che non ci saresti riuscito”

 (Walter Bagehot)

In questi ultimi due anni ho dedicato tempo allo studio dei 4 archetipi chiave (Guerriero, Amante, Mago e Re) dell’essere umano adulto slide_35Tra questi modelli di personalità, il mio preferito in assoluto è senza dubbio l’archetipo del guerriero, di cui ho già scritto ieri un  altro post su questo Blog… “La via del Guerriero“. Per chi è abituato ai post molto più pratici sulla crescita personale, che solitamente trovate qui questi articoli possono apparire… insoliti, eppure diventare un guerriero moderno significa proprio compiere delle scelte di vita ben precise e assolutamente coerenti con i principi che da tempo cerco di condividere qui sul blog. Per convincervi, oggi voglio raccontarvi la storia di una vera guerriera moderna: “Così ho scoperto di essere una guerriera…” L’altro giorno stavo “spulciando” su alcuni siti… di colleghi Coach …quando in un Blog di un collega… mi sono imbattuto in questo post… leggetelo con attenzione, ne vale la pena: “Ringrazio dal profondo del mio cuore il suo Blog e il gruppo Facebook. Senza di voi non ce l’avrei mai fatta. Spiego il perché… La patente che ho acquisito oggi è il frutto di un percorso di vita. Dovevo trovare una leva emotiva fortissima per togliermi da una situazione insoddisfacente, che mi aveva portato ad ingrassare ben 24 kg. A seguito di un bel gesto nei miei confronti, da parte di una persona, ho iniziato a pormi questa domanda: “perché anche uno sconosciuto trova del bello in me, mentre io mi sto odiando?”. Ho deciso di mettermi in discussione. Ho iniziato a seguire qualche Blog a leggere alcuni libri di crescita personale che venivano consigliati, a tagliare i ponti con delle amicizie che non mi arricchivano intellettualmente… ho così iniziato a cercare una leva emotiva, un qualcosa che mi facesse battere forte il cuore ogni volta che ci avessi pensato. Un motivo forte da utilizzare come totem per portare avanti la dieta anche nei momenti bui. Il 4 febbraio di quest’anno ho deciso che avrei provato a prendere la patente della moto.diventare-un-guerriero-moto Questa sarebbe stata la mia leva emotiva, una leva d’acciaio …diventare-un-guerriera-moto. Dal giorno dopo ho iniziato a fare ginnastica in casa. Poi con il bel tempo sono arrivate le camminate di 8 km. Nonostante il dolore ai muscoli, sono andata avanti dritta e imperterrita, come una testa di ariete. All’epoca non avrei mai immaginato che mi sarei iscritta anche in palestra. Dopo quattro mesi ho sviluppato un percorso virtuoso corpo-mente ed ho finalmente coronato il sogno che anelavo da quando avevo 15 anni. E’ stato così che ho scoperto di essere una guerriera, con una forza interiore enorme. Volere è potere. Ho voluto ed ho realizzato il mio sogno.” Diventare un guerriero, nell’accezione sempre qui utilizzata, come leggete non ha nulla a che fare con la violenza o con dei nemici esterni. Il guerriero affronta “dritto e imperterrito” i propri demoni interiori: paura, insicurezza, procrastinazione. Crederci e desiderarlo però non è sufficiente. Se vuoi raggiungere i tuoi obiettivi come un vero guerriero dovete mettere in atto delle strategie specifiche. Partendo da quelle qui di seguito. Il post della neo motoclista, oltre ad avermi emozionato, mi ha reso anche orgoglioso. Nelle sue parole infatti si possono intravedere alcune delle strategie più efficaci che da anni condivido qui sul blog. Nello specifico sono 3 quelle che vi permetteranno di replicare i suoi risultati sui vostri obiettivi nello studio, nel lavoro o nella vita personale.  1. Trovate anche voi la vostra personale “leva di acciaio”: coelhoSpesso confondiamo il fine, col mezzo. La nostra amica guerriera ad esempio, desiderava rimettersi in forma, ma ha capito ben presto che ritrovare la linea NON era il suo vero obiettivo. Ciò che desiderava davvero era coronare un sogno adolescenziale: ottenere la patente per cavalcare una moto. Perdere i chili di troppo (24 Kg) era dunque solo un gradino verso il suo reale obiettivo. Se in questo momento vi sentite bloccati e non riuscite a trovare la giusta motivazione, forse questa volta dipende dal fatto che state rincorrendo l’obiettivo sbagliato. Per intenderci: magari siete troppo concentrati su uno dei “gradini” (spesso noiosi) e avete perso di vista il sogno, ovvero ciò che desiderate realmente… ovvero la vostra personale leva emotiva. Vi faccio un esempio. Migliorare il proprio inglese NON è mai un obiettivo, esattamente come il volersi rimettere in forma. Si tratta di un mezzo “gradino“ attraverso il quale possiamo realizzare il nostro vero sogno. Se volete ritrovare quotidianamente la carica da guerriero, dovete indagare a fondo dentro di voi e capire cos’è   che fa scattare la scintilla …nella vostra testa e nel vostro cuore… dovete capire quali sono le vere ragioni per cui state facendo ciò che state facendo. Laurearvi non è il fine, è il mezzo per ricoprire (ad esempio) un certo ruolo professionale. Chiedetevi perché volete ricoprire quel ruolo… fare soldi non è il fine, è il mezzo per vivere delle esperienze di lusso. Chiedetevi perché volete vivere queste esperienze. Per sentirvi importante? Per dare una sferzata ad una vita noiosa? Rimettervi in forma non è il fine, è il mezzo per avere maggiore autostima (o cavalcare una moto). Chiedetevi perché volete …vuoi sentirti più sicuro di te? Per conquistare il vostro futuro partner? Per non essere più sbeffeggiati? Questi “mezzi” sono fondamentali, ma difficilmente sono in grado di emozionarti davvero. Un vero guerriero deve indagare a fondo la propria leva emotiva. totem2. Definite il vostro personale totem. Diventare-un-guerriero-totem- Scoprire la vostra personale leva emotiva vi darà una scarica di energia inimmaginabile, ma questa scarica è destinata ad attenuarsi. Ogni guerriero attraversa i propri momenti bui e in questi momenti è fondamentale aggrapparsi ad un totem, ovvero qualcosa che ci ricordi perché stiamo facendo determinati sacrifici. Il vostro totem può essere un piccolo oggetto o un’immagine. Ciò che conta è che sia qualcosa che richiami immediatamente alla mente la vostra personale leva emotiva, qualcosa che vi ricordi che… “La determinazione è ciò che fai quando sei stanco di fare ciò che stai facendo.”  3. Instaurate un percorso virtuoso corpo-mente.guerriero Vi è mai capitato di rincorrere un obiettivo ma di essere fisicamente e mentalmente… distrutto? E come è andata quel giorno? Una m…a, vero?! Non siamo automi a cui basta pigiare un bottone per essere attivati. Siamo esseri umani e come tali dobbiamo rispettare quello che all’interno ci fa da Start! A partire dal ritmo del nostro respiro. Un vero guerriero non può affrontare le proprie battaglie privo del necessario allenamento fisico o distratto da pensieri inutili. Dovete dunque imparare a curare il vostro corpo e la vostra mente come curereste qualcosa di assolutamente sacro. Per questo sono anni che insisto su abitudini come la meditazione e l’attività fisica. Non sono lussi per persone che hanno tempo da sprecare, sono pratiche essenziali per qualunque guerriero efficace che aspiri ad obiettivi ambiziosi. Mi auguro che la storia di… chiamiamola “Arianna” che “seguendo il …filo dei sui sogni nella ricerca di se stessa” vi abbia ispirati… Ricordate, non nasciamo guerrieri. Ma, vivendo attivamente i nostri sogni …scopriamo di esserlo e di avere dentro di noi una forza enorme grazie alle nostre decisioni e alle nostre azioni quotidiane…

E’ sempre tempo di Coaching! 

se hai domande o riflessioni da fare, ti invito a lasciare un commento a questo post: sarò felice di risponderti oppure: prendi appuntamento per una sessione di coaching gratuita
0

Aggiungi un commento


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.