Perché dovresti fare una revisione annuale…

Mi scuso, ma ho iniziato l’anno nuovo senza segnalare una importante necessità…

“Non sono gli anni della tua vita che contano,

ma la vita nei tuoi anni”

(A. Lincoln)

Un albero per estendere i propri rami ha bisogno di radici profonde. Lo stesso vale per noi.
Se desideriamo che il nuovo anno sia diverso, migliore, dobbiamo innanzitutto rivolgere lo sguardo all’anno appena trascorso.
Per farlo io adotto una semplice strategia… La mia revisione annuale
Da diverso tempo ormai, di solito nei primi giorni dell’anno nuovo… mi piace ritagliarmi del tempo per tirare le somme degli ultimi 12 mesi e pensare a ciò che desidero realizzare nei prossimi 12: uso questo tempo per capire: 1) quali obiettivi ho raggiunto; 2) quali non ho raggiunto; 3) cosa ho sbagliato; 4) cosa ha funzionato;
Chiamo questa tempo la mia “revisione annuale“.
Bene o male tutti noi sappiamo cosa è andato storto nell’anno appena trascorso; siamo inoltre mediamente insoddisfatti per ciò che abbiamo ottenuto, ma non ci interessiamo più di tanto del perché certe cose hanno funzionato e altre no. In pratica, navighiamo alla cieca.
Come navi senza timone affrontiamo il nuovo anno nella speranza che qualcosa possa cambiare, ma puntualmente ricadiamo nelle stesse trappole mentali, negli stessi schemi di comportamento, negli stessi errori.
In questo post (…avrebbe dovuto essere l’ultimo del 2015 o il primo di quest’anno) vorrei che la facessimo insieme questa …revisione annuale.
Io ti accompagnerò riproponendoti la lettura di alcuni post già pubblicati su questo Blog negli ultimi mesi.
Tu, se lo vuoi, rileggili ed utilizzali per mettere in evidenza proprio i 4 elementi di cui ti ho parlato qualche riga fa: 1) gli obiettivi che hai raggiunto; 2) gli obiettivi che hai “cannato”; 3) gli errori che hai commesso; 4) le strategie che si sono dimostrate per te più efficaci.
Pronto?
Rileggi i contenuti che ti proporrò e metti per iscritto la tua revisione annuale.
Per un anno efficace nei risultati. Ecco i contenuti che hanno riscosso il maggior interesse (e che sono certo ti saranno utili per questa tua revisione annuale.
Come liberarti dal perfezionismo e goderti la vita. Il perfezionismo è senza dubbio una delle trappole mentali più insidiose in cui molti di noi cadono. Ripensando all’anno appena trascorso, quante volte il “Mr. Perfettino” che è in te ti ha fatto ritardare l’avvio di un progetto o lo ha dilatato a tal punto da farti deragliare dai tuoi obiettivi iniziali?
Le domande per capire cosa fare nella vita. Obiettivi, buoni propositi e revisioni annuali sono piuttosto inutili se non rientrano all’interno di un progetto di vita più ampio. Nessuno pretende che tu sappia perfettamente chi sarai o cosa farai da qui a 10 anni, ma conoscere la direzione verso cui iniziare ad esplorare è fondamentale per la tua crescita personale.

Consigli pratici per conquistare il mondo. Se c’è qualcosa che ha funzionato per me in questi ultimi 12 mesi (ma direi in più anni della mia vita) è sicuramente la …filosofia dei piccoli passi. Occorre mettere attenzione e tenere in evidenza quale può essere l’effetto esponenziale di tante piccole azioni quotidiane cumulate una sull’altra.
L’Autostima: “Passo dopo Passo”. Anche quest’anno ho pubblicato molti post sulla crescita personale. Riprendendo il tema dell’autostima, ma chi ha letto sa bene che il mio approccio a questa “materia” è un tantino diverso rispetto a quello dei vari Coach.
Diciamo che credo molto nell’autostima “pratica”, ovvero quella sicurezza di sé che si alimenta grazie alle nostre azioni quotidiane e alla nostra capacità di mantenere le promesse che facciamo a noi stessi e agli altri. E anche in questo caso, vale la regola dei piccoli passi, anzi del “passo dopo passo”.

“Avere scarsa autostima è come percorrere la strada

della vita con il freno a mano tirato”

(M. Maltz)

Il denominatore comune delle persone di successo. C’è un’abitudine che più di ogni altra può fare la differenza per te nel nuovo anno.
Questa abitudine è il denominatore comune di chi nella vita riesce a realizzare i propri sogni più ambiziosi. Vediamo se indovini di cosa si tratta!?
Come apprendere bene e velocemente: Le strategie infallibili. Gli studenti universitari rappresentano da sempre una quota importante dei miei lettori.
Non a caso il blog nasce per raccogliere le migliori strategie per essere più efficaci nel lavoro e nella vita e quindi anche nello studio. Le strategie suggerite di volta in volta nei post pubblicati, hanno riscosso particolare successo tra gli studenti del blog. Se tra i tuoi obiettivi per l’anno nuovo ci sono ambiziosi traguardi accademici, devi rileggere questi post…
Cambiare vita, come faccio? è stato senza dubbio uno dei leitmotiv …per rispondere a questo “tormentone esistenziale” in modo efficace. Se non ne hai ancora iniziata una di queste strategie o hai avuto difficoltà per rispondere a portare a termine quella che ti eri prefissato, non c’è miglior momento per riprendere in mano questi post.
Le seghe mentali che devi smettere di farti (subito). Ammetto che il successo di questo articolo mi ha colto un po’ di sorpresa, ma a quanto pare i suoi contenuti hanno colpito più di un lettore.
Se farti troppe seghe mentali è stato uno dei leitmotiv dell’ultimo anno, in questo post potrai trovare spunti utili per la tua revisione annuale.
Scommetto un caffè che uno degli errori che hai commesso nell’anno che sta per concludersi è stato proprio quello di non essere stato abbastanza costante.
Dico giusto …ho ragione?!
Mi auguro che questi ‘suggerimenti’ ti guidino durante la tua revisione annuale, ma soprattutto ti auguro un 2016 efficace nel raggiungere i tuoi obiettivi.

E’ sempre tempo di Coaching!

se hai domande o riflessioni da fare, ti invito a lasciare un commento a questo post: sarò felice di risponderti
oppure: prendi appuntamento per una sessione di coaching gratuita

0

Aggiungi un commento


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.