Life: la vita va vissuta pensando…

Albert Einstein, diceva: “Ci sono due modi di vivere la vita. Uno è pensare che niente è un miracolo. L’altro è pensare che ogni cosa è un miracolo”. Cosa pensi di questa frase? E di quest’altra sempre di Albert Einstein: “La misura dell’intelligenza è la capacità di cambiare”. Spulciando e leggendo aforismi sulla vita e il vivere, mi sono ritrovato un vero e proprio articolo sull’argomento, scritto da questo universale pensatore che è stato Albert Einstein. Ma anche da altri pensatori antichi e moderni, qualcuno anche contemporaneo. Cominciamo: “I geni religiosi di tutte le epoche si sono distinti per questo tipo di sentimento religioso, che non concepisce né dogma né Dio a immagine dell’uomo; e così non ci possono essere chiese i cui principali insegnamenti siano basati su questi principi”. “L’amore del potere non vale niente, il potere senza amore è l’energia spesa invano”. “Guarda le stelle, e da loro impara. In onore del Maestro devono tutte girare, ciascuna nella sua orbita, senza un suono, in perenne memoria della ragione di Newton”. ”L’ottimista pensa che questo sia il migliore dei mondi possibili. Il pessimista sa che è vero”. Sono tutte frasi di Albert Einstein. Sull’ottimismo scriveva anche Oscar Wilde: “Quello che ci frega non è il pessimismo, non la depressione, non il malumore. Quello che ci frega, e ci fa alzare al mattino, e non ci fa disertare, è l’ottimismo. Se il nostro sguardo sul mondo fosse un poco più lucido avremmo già dato, da tempo, le dimissioni”. Sempre sull’argomento di come guardare alla vita e al vivere con ottimismo o pessimismo anche Michele Serra ha recentemente scritto: “Sarebbe ingiusto passare sotto silenzio la definizione misteriosa ma suggestiva data, pare, da una bambina: “Un ottimista è un uomo che vi guarda gli occhi, un pessimista un uomo che vi guarda i piedi”. E Gilbert Keith Chesterton dice che: “L’uomo che è pessimista prima di avere 48 anni sa troppo; dopo, se è un ottimista, sa troppo poco”. Mentre di Mark Twain è: “Odio le cose che nel mondo non vanno, non mi do mai per vinto e sono un’ottimista instancabile”. Altre frasi sulla Vita: “Prima di dover subire la vita, bisognerebbe farsi narcotizzare” Karl Kraus. “Se vuoi saperne di più sulla vita, compra un gatto” James Cromwell. “Il mondo vive di inganni e la vita è un’illusione. L’anima pure è un’illusione” Henryk Sienkiewicz. “La vera religione è la vita che conduciamo, non il credo che professiamo” Louis Nizer. “La vita è tanto breve, e noi la rendiamo ancora più breve con la nostra incostanza, ricominciandola di continuo ora in un modo, ora in un altro: la riduciamo in pezzi e la laceriamo” Seneca. “La vita è un’ombra che cammina, un povero attore che si agita e pavoneggia la sua ora sul palco e poi non se ne sa più niente. È un racconto narrato da un idiota, pieno di strepiti e furore, significante niente” William Shakespeare. “Ciascuno di noi nasce con un compito solitario da svolgere e coloro che incontra lo aiutano a compierlo oppure glielo rendono ancora più difficile: sfortunato colui che non sa distinguere gli uni dagli altri” Christian Bobin. “Ogni esistenza contiene un’attitudine alla felicità, siamo chiamati a scegliere se reprimerla o se svilupparla” Enrico Maria Secci. “Il mio avvertimento di oggi per la gente è il seguente: se prendi il gioco della vita seriamente, se prendi il tuo sistema nervoso seriamente, se prendi i tuoi organi sensori seriamente, se prendi il processo energetico seriamente, devi accenderti, sintonizzarti e scollegarti” Timothy Leary. “Che vale aver rischiato la vita, quando ancora della vita non conosci il sapore?” Un celebre interrogativo sulla vita di Italo Calvino.  E ancora; “È un modo comodo di vivere quello di credersi grande di una grandezza latente” Italo Svevo. “Non serve a niente rifugiarsi nei sogni e dimenticarsi di vivere” J.K. Rowling. “Per vivere con onore bisogna struggersi, turbarsi, battersi, sbagliare, ricominciare da capo e buttar via tutto, e di nuovo ricominciare a lottare e perdere eternamente. La calma è una vigliaccheria dell’anima” Lev Tolstoj. “Si può vivere soltanto se, con una certa frequenza, non si fa quello che ci si propone. L’arte consiste nel proporsi la cosa giusta da non fare” Elias Canetti. “Il rischio che abbiamo corso è stato vivere: vivere sempre” ancora Italo Calvino. “Desidera non tanto di vivere a lungo quanto di vivere bene” Benjamin Franklin. “Sforziamoci di vivere in modo tale che quando moriremo perfino il becchino ne sia addolorato” Mark Twain. “Imparare a lasciar vivere chi non ha altro da fare” Aldo Busi. “Non è possibile vivere felicemente senza anche vivere saggiamente, bene e giustamente; né saggiamente e bene e giustamente senza anche vivere felicemente. A chi manchi ciò da cui deriva la possibilità di vivere saggiamente, bene, giustamente, manca anche la possibilità di una vita felice” Epicuro. “Non ricordare il giorno trascorso e non perderti in lacrime sul domani che viene: su passato e futuro non far fondamento, vivi dell’oggi e non perdere al vento la vita”, una frase detta da Omar Khayyam.  Buona vita a tutti.

 

E’ sempre tempo di Coaching!

Se hai domande o riflessioni da fare ti invito a lasciare un commento a questo post: sarò felice di risponderti oppure prendi appuntamento per una sessione di coaching gratuito

0

Aggiungi un commento


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.