Life: paura…

Ciao a tutti,
Oggi parliamo di paura, e vi racconto una storia. Un giovane guerriero seguiva ormai da alcuni anni il suo addestramento, ma stanco degli allenamenti e desideroso di combattere realmente, disse al suo maestro che tra due giorni sarebbe partito in cerca di avventura. Il saggio maestro non si oppose, ma lo invitò a un allenamento speciale, per completare il suo periodo di addestramento, proprio la notte prima della sua partenza. Giunta la sera, l’anziano accompagnò il giovane nel bosco e gli disse che in breve avrebbe dovuto affrontare una pericolosa minaccia. Quindi lo lasciò solo. Il giovane era all’erta, ma nulla si muoveva e il silenzio regnava sovrano. A un certo punto qualcosa gli morse il braccio. Era un dolore insignificante e non ci fece caso, pensando che fosse qualche insetto notturno. Rimase invece vigile e attento, ma niente sembrava circondarlo. Poco dopo, però, qualcosa lo morse alla caviglia, poi la spalla, il collo e nel giro di un minuto si sentì pungere ovunque, percependo come mille insetti che gli camminavano sulla pelle. Gettò via la spada e iniziò a grattarsi, a levarsi i vestiti e si rese conto che decine di insetti neri erano sulle braccia e sulle gambe, e lo pungevano, arrossando la pelle e cominciando a fargli davvero male. Cadde, si rotolò sulle foglie, ma tutto era inutile e le punture sempre più forti. Sembrava che volessero mangiarlo vivo, e che nulla potesse fermarli. A quel punto il maestro tornò e gli gettò sopra un sacco di farina. In pochi minuti gli insetti si dileguarono e il giovane, stremato dalle tante ferite e dal tanto agitarsi, osservò attonito il vecchio maestro. “Se non sai riconoscere il tuo nemico” gli disse aiutandolo a rialzarsi, “…a nulla ti serviranno spada e forza!” Il giovane restò in silenzio e l’anziano concluse:  “non basta essere forti, devi imparare a riconoscere da dove arriva il pericolo, altrimenti, per quanto in gamba, ne sarai sempre sopraffatto.”

Buona giornata!

E’ sempre tempo di Coaching!

Se hai domande o riflessioni da  fare ti invito a lasciare un commento a questo post: sarò felice di risponderti oppure prendi appuntamento per una sessione di coaching gratuito
0

Aggiungi un commento


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.