Parliamo ancora di emozioni…

Oggi parliamo ancora di emozioni anche se in un modo o nell’altro lo faccio ogni giorno, ma stamattina voglio svelarvi la peggiore bugia con cui vi rovinate la vita. Se continuate a dirvela, ovviamente! Vi ho parlato già di “indipendenza emotiva”. Ho letto più di un libro su questo argomento e ho avuto più di un’occasione di fare dei percorsi di coaching sull’Indipendenza Emotiva, sia online che face to face. Già l’Indipendenza Emotiva.

Perché è così importante? Per un motivo molto semplice: la nostra vita dipende da quello che facciamo ogni giorno, e tutto questo dipende da quello che proviamo… dalle nostre emozioni, e quindi queste sono cruciali. Indipendenza emotiva significa capire che le emozioni sono indipendenti dal mondo. Che quello che io provo, che tu provi, che tutti quanti noi proviamo, non ha nulla a che vedere con le cose che accadono e che viviamo, ma solo dal modo in cui lo facciamo. Non si tratta di imparare a fare qualcosa di strano, ma solo di renderci conto che ogni nostra emozione, anche quando avevamo 2 anni, è sempre stata indipendente da quello che ci accadeva. Questa è una legge naturale, è così che funziona la nostra mente. Perché così come la gravità ha effetto su di noi anche quando non sappiamo che esiste, anche l’indipendenza emotiva ha effetto su di noi anche se pensiamo che sia il mondo a emozionarci… Se ci dicessimo che forse a 2 o 3 anni riuscivamo a volare visto che ancora non conoscevamo la legge di gravità. Avrebbe senso? Ebbene, le nostre emozioni non dipendono da quello che ci accade. Non lo hanno mai fatto. E la peggiore bugia che possiamo raccontarci è proprio incolpare tutto e tutti di quel che proviamo. O dargli la responsabilità delle nostre emozioni, cambia poco in questo caso. Ecco il mio consiglio: da ora assumete la totale responsabilità di quello che provate. Non riuscite a star meglio? Va bene, ma ricordatevi che dipende da voi. Vi sentite felici? Fantastico, ma ricordatevi che dipende da voi. Vivete una situazione difficile da gestire con serenità? Ci sta, ma ricordatevi che dipende, sempre, da voi. Sperimenti gioia, amore, allegria? Grandioso, ma ricordatevi che dipende, sempre, da voi. Anche se fate fatica a padroneggiare le vostre emozioni, ricordatevi che dipendono solo da voi. Già solo cambiare la prospettiva e vedere la realtà (ricordatevi che l’indipendenza emotiva è una legge naturale, non la mia opinione!) è un primo, enorme passo, verso la vostra serenità… che è un presupposto indispensabile alla felicità. Non incolpate più nessuno, non date a nessuno la responsabilità di quel che provate. Questo è importantissimo se volete liberarvi dalla sofferenza e vivere una vita felice. Non cercare più giustificazioni esterne a quello che provate. Per quanto difficile, pesante, complicato, le vostre emozioni non dipendono da ciò che vi sta accadendo. Ma dipendono sempre e solo da come lo vivete. Che sia difficile cambiare questo approccio è vero. Ma se da oggi inizierete a non “giustificare” le vostre emozioni vivendovi come una vittima delle circostanze o delle altre persone e della loro cattiveria, avrate già fatto un grande passo in avanti… E poi, sappiate che ne avrete migliaia ancora da compiere…

Vi saluto …a presto.

E’ sempre tempo di Coaching!”

Se hai domande o riflessioni da  fare ti invito a lasciare un commento a questo post: sarò felice di risponderti oppure prendi appuntamento per una sessione di coaching gratuito

0

Aggiungi un commento


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.