Politica: Giorgia Meloni, più prima che poi, dovrà chiarire all’elettorato italiano chi è veramente. Un leader democratico che punta a governare un Paese liberale, fondatore dell’Europa o un leader di un partito nazionalista e nazionale, che rimane un mix di destra estrema radicale e illiberale, incompatibile col sistema di valori delle Democrazie occidentali…  

“Partito nazionalista, ma anche partito nazionale”. Srive su Huffpost la Prof.ssa Sofia Ventura Docente  di Scienze politiche dell’Università di Bologna. Fratelli d’Italia sottrae voti alla Lega con un leader in stato confusionale e a Forza Italia sempre più debole. Tuttavia, rimane quel mix di destra estrema radicale e illiberale (ascoltate l’ennesimo comizio alla manifestazione di Vox) poco compatibile col sistema di valori ...

Continua a leggere →
0

Europa: destabilizzata dai tre imperi vicini e da una situazione economica sempre più disastrosa…

“Titanic-Europa. La crisi che non ci hanno raccontato” di Vladimiro Giacché – Aliberti Editore

«Una crisi e troppe spiegazioni. In una celebre scena dei Blues Brothers, Jake (John Belushi) incontra la sua ex fidanzata. Il luogo dell’incontro, una fogna, non è particolarmente romantico. Ma il problema principale di Jake è un altro: la fanciulla imbraccia minacciosamente un ...

Continua a leggere →
0

Italia: di nuovo elezioni questa volta per stabilire a che punto è la notte della politica…

Si elezioni per stabilire a che punto è la notte della politica italiana. L’ennesimo test per misurare la disaffezione degli elettori per la politica dopo anni di kamasutra parlamentare e sullo stato di salute di due coalizioni entrambe piuttosto disastrate. Con un occhio a due dati: il sorpasso di Meloni su Salvini e l’emorragia di Conte… Non sarà uno di quei turni elettorali da “fine del mondo” quello di domenica 12 giugno – tranquilli, comunque vada, il Governo ...

Continua a leggere →
0

Mondo: L’economia mondiale esce dal Covid ed entra in guerra… dopo la pandemia (e con una guerra in corso), tra Ordine e Disordine.

seconda parte…

Dal canto suo, l’Unione Europea ha reagito con l’European Chips Act. Se ne varrà per fronteggiare la carenza di semiconduttori. Destinerà, fino al 2030, oltre 43 miliardi di euro a investimenti pubblici e privati per quadruplicarne la produzione. Andiamo quindi verso una «sglobalizzazione»? Negli ultimi tempi il termine è diventato di moda. ...

Continua a leggere →
0

Mondo: L’economia mondiale esce dal Covid ed entra in guerra… dopo la pandemia (e con una guerra in corso), tra Ordine e Disordine.

prima parte…

Già un anno fa, in molti avevamo intuito che, dopo la pandemia, nulla sarebbe stato più come prima. E che c’erano i presupposti per rimettere in discussione paradigmi consolidati, con l’alternativa tra Ordine e Disordine. La guerra in Ucraina ha rappresentato una accelerazione clamorosa, con effetti tutti da verificare. Continua a leggere →
0

Pagina 3 del 268 12345...»