M5Stelle: la ricreazione è finita. Si potrebbe parafrasare dicendo che alla fine “il Palazzo ha aperto il Movimento come una scatoletta di tonno”. Il resto è contorno, scissione compresa…

Il fatto rilevante non è tanto nella mossa di Di Maio o nel futuro di Conte. Oggi abbiamo assistito alla definitiva implosione del M5S per mano dei suoi due esponenti più importanti a poche ore dall’arrivo a Roma di Grillo. A quattro anni e poco più dalle trionfali elezioni 2018 il M5S vive la sua giornata più malinconica e sguaiata, all’insegna di una divisione interna che diventa scissione proprio a ridosso di risultati elettorali (amministrative dell’altra domenica) che ...

Continua a leggere →
0

Europa: cresce il conflitto sociale. Salario un problema vero…

La drastica perdita di potere di acquisto di salari e stipendi a seguito dell’aumento repentino dei prezzi dei beni e servizi ha imposto alla politica nazionale il tema dei bassi salari e della loro stagnazione trentennale. L’INTRODUZIONE di un salario minimo legale per contrastare il fenomeno della povertà lavorativa, dopo anni di rimozione è ritornato finalmente alla ribalta di un dibattito politico, anche accesso, nel quale se si esclude la posizione delle destre – sostanzialmente contraria e che ...

Continua a leggere →
0

Partiti: la politica italiana vede aggirarsi parecchi ‘zombie’ che rischiano di trascinare a fondo i vivi. La vera domanda è chi salverà la politica italiana dall’abisso della farsa in cui è stata trascinata. Una legge elettorale pessima, che obbliga le coalizioni alle liti… La crisi conclamata di Lega e M5s. Salvini è in caduta libera e il M5S è giunto alla fine di una bella utopia…

Di Maio teme che il Movimento 5 stelle divenga un «partito dell’odio», Conte rivendica di non essere tipo da giocare «partite doppie», Meloni accusa Letta di dire «sì all’abisso della morte» (mentre lamenta il «linciaggio» contro di lei). Dice Luigi Di Maio, senza traccia d’ironia, che il Movimento 5 stelle rischia di diventare «la forza politica dell’odio», esito davvero sorprendente, a suo parere, per una forza politica «che nello statuto ha il rispetto della persona» (e che evidentemente, ...

Continua a leggere →
0

Elezioni 2023: prevedibile una ulteriore grande astensione e ulteriori dubbi sull’ascesa della generazione “X” al potere… Chi sono costoro?

seconda parte…

Per Generazione X si intendono i nati tra la seconda metà degli anni Sessanta e i primi anni Ottanta. Sono, cioè, uomini e donne che nel 2020 avevano tra i 40 e i 55 anni. Ancora per lo più protagonisti del mondo del lavoro, hanno un forte potere d’acquisto e, per questo, appaiono interessanti agli occhi dei marketer. Come sempre, quando si tratta di tracciare confini tra una generazione e l’altra, ...

Continua a leggere →
0

Elezioni 2023: prevedibile una ulteriore grande astensione e ulteriori dubbi sull’ascesa della generazione “X” al potere… Chi sono costoro?

 prima parte…

Spesso in sociologia si usano etichette per indicare le diverse generazioni delle popolazioni… Generazione X è una locuzione diffusa nel mondo occidentale per descrivere la generazione di coloro che sono nati tra il 1965 e il 1980. Il termine è stato coniato dallo scrittore canadese Douglas Coupland. Fa seguito alla generazione dei baby boomers ed è seguita dalla Generazione Y… Il termine “generazione X” fu usato per un grande fotoreportage di Robert Capa, Henri ...

Continua a leggere →
0
Pagina 2 del 268 12345...»